Vendere iPhone e iPad aziendali: ci pensa BuyDifferent!

BuyDifferent ha creato il nuovo servizio Business: a chi è rivolto? Alle aziende e ai liberi professionisti che dispongono di più dispositivi Apple, e intendono avvalersi di un servizio di ritiro del loro usato affidabile, serio, veloce.

Se perciò sei un’azienda, puoi utilizzare il servizio di ritiro Business di BuyDifferent che, rispetto all’utenza privata offre in più:

  • Una extra valutazione sul tuo usato (per il ritiro di almeno 3 iDevice);
  • Un operatore di BuyDifferent dedicato che ti seguirà telefonicamente passo passo;
  • La possibilità di cedere il cespite cancellandolo dalla tua contabilità con un documento ufficiale;
  • Pagamento con bonifico bancario in soli 7 giorni.

Se desideri saperne di più sul nostro Servizio Ritiro Usato Business, siamo a tua disposizione.

Impara a usare Numbers

Numbers è il nome del foglio di calcolo prodotto da Apple. Nella nostra collana EspertoMac, è arrivato il nostro nuovo videocorso dedicato a Numbers 2014. Nelle 4 ore di filmati, viene affrontata l’ultima versione disponibile, la 3.2.


Grazie al nostro videocorso imparerai per esempio a:

  • a creare efficienti fogli di calcolo;
  • come esportare;
  • cos’è l’editor delle formule;
  • a cosa serve l’evidenziazione condizionale
  • come creare modelli;
  • cosa sono i filtri e come usarli
  • inserire audio, video, grafici e immagini in un foglio di calcolo;
  • Cosa sono i riferimenti assoluti e relativi;
  • le funzioni: CERCA.VERT; SE; CONTA.SE; SOMMA.SE; CONTA.VALORI; CONTA.PIU.SE; SOMMA.PIU.SE;

e molto altro ancora!

Dopo aver acquistato la tua copia, potrai scaricarla sul tuo Mac, oppure visionarla in streaming dal tuo iPad o iPhone. Come sempre, i nostri video sono in qualità HD e con la risoluzione 1280 x 720.
Scopri la sezione di BuyDifferent dedicata ai videocorsi, un’occasione unica per imparare l’uso delle più popolari applicazioni della piattaforma Mac.
Buona Mac-Formazione con BuyDifferent!

Nuovi Mac: 4 buoni motivi per acquistarli su BuyDifferent

Se vuoi acquistare un nuovo Mac, a giugno hai 4 buoni motivi per farlo su BuyDifferent.

  • Accesso immediato a 5 videocorsi. vale a dire OS X Mavericks Base e Avanzato, oltre ai corsi dedicati a iPhoto, iMovie e GarageBand. E accesso immediato vuol dire: gratis;
  • Computer scontati. Sì, perché se acquisti un Mac base, potrai risparmiare sui prezzi di listini, dal 3% al 4%. Ma una configurazione ad hoc, per esempio sui nuovi Mac Pro, ti farà risparmiare sino a 400 euro.
  • I tempi di attesa. BuyDifferent consegna ritta la gamma dei computer Mac in 72 ore, tranne che per i Mac Pro, disponibili in 7 giorni.
  • Infine: la spedizione sui computer Mac è gratis.
  • Vai sul sito BuyDifferent e scegli la configurazione che ti serve. E se ti serve un consiglio, una consulenza, scrivici!

    Apple e l’innovazione

    Quando parliamo di innovazione dobbiamo sempre capire di che cosa vogliamo parlare esattamente.
    Una delle più grandi differenze in questo campo è non sapere la differenza tra aggiunta di funzioni più o meno inutile ed innovazione.
    È innovazione permettere di fare la stessa cosa di prima in quattro modi diversi?

    Il mondo è pieno di tecnologie attuali ed in sviluppo ed è una verità incontrovertibile che gran parte non riusciranno ad diventare mainstream ovvero raggiungere un livello di diffusione tale per cui varrà la pena di investire per svilupparle ulteriormente.

    Per chi ritiene che sia un problema solo per le aziende piccole. Devo dire che non sempre pur con tutte le aziende che possono star dietro ad una specifica tecnologia si riesce ad ottenere la diffusione.

    Ci sono poi alcune tecnologie molto promettenti che non raggiungono mai gli Stati evolutivi successivi. È stato il caso della FireWire per esempio che era pianificata come tecnologia per raggiungere livelli di prestazioni superiori (nasceva a 400 Mbit e doveva arrivare a 3200 Mbit) ma è stata uccisa di fatto dalla USB da un lato ed oggi dalla Thunderbolt se pensiamo ad una tecnologia di nicchia per usi professionali.

    Un altro errore che spesso si fa è quello di vivere la tecnologia come una gara tra innovazioni piuttosto che tra modalità di utilizzo.
    Mi spiego meglio.
    È molto molto raro il caso che una innovazione di per sé sia in grado di cambiare le cose, ma occorre sempre considerare l’implementazione che di quella tecnologia viene fatto o verrà fatto e porla in relazione con le alternative.

    Un altro errore è quello di guardare la tecnologia “a basso spettro”.
    Cosa voglio dire?
    Semplice. Molto spesso ad uccidere la tecnologia che stiamo guardando o di cui siamo “Fan” non è necessariamente una tecnologia simile in sviluppo da un concorrente, ma è un cambiamento del paradigma o una nuova modalità che rende quella tecnologia non più così necessaria.

    Prendiamo il caso dei Blu-Ray.
    Sembravano essere il futuro non solo dei film ad alta definizione ma anche dell’informatica per l’archiviazione dei file come sostituti dei CD-R o dei più “recenti” DVD-R.
    Invece la realtà dice che sono rimasti relegati alla nicchia di coloro che li hanno acquistati o come nuovi lettori DVD o per vedersi il film in alta definizione.
    Non sto svalutando l’importanza per queste persone di questa tecnologia, sto solo dicendo che date le premesse che aveva il Blu-ray è diventato una nuova FireWire.

    In questo caso a sconfiggerlo, però, non è stata tanto una tecnologia di scrittura di dischi più efficiente, ad oggi di commercialmente rilevanti non ne esistono, ma un cambio di paradigma.

    Il cambio si chiama cloud, Internet, e capacità fortemente aumentate dei dischi fissi e il basso costo delle pendrive usb che sono anche riscrivibili e compatibili con praticamente tutti i computer.

    Ci sono poi tecnologie che nascono già per differenziarsi ed in quel caso ha meno senso interrogarsi sulla diffusione, penso ad esempio alla tecnologia che utilizzava apple negli iPod all’inizio ovvero il famoso cavo 30 pin Apple per scelta non l’ha concessa ad altri.
    Quindi in questo caso lo scontro è sul raggiungimento di una scala che consenta una adeguata efficienza di scala, senza appoggiarsi a standard industriali come il micro-usb.

    L’esplosione dei device porta con sé anche la possibilità di sviluppi tecnologici non prevedibili precedentemente.
    Infatti se io so di poter utilizzare un determinato chip su 200 milioni di dispositivi ogni anno avrò certamente la possibilità di sviluppare alcune tecnologie che hanno bisogno di scale importanti.

    Pensiamo al vetro “gorilla glass” che fu montato negli iPhone 4. Era una tecnologia che aveva più di trent’anni, ma non aveva trovato utilizzi, perché non aveva il mercato giusto. Apple scelse quel tipo di superficie ed oggi quella tecnologia si è potuta sviluppare molto.
    È chiaro che non tutte le tecnologie possono contare su un fattore di scala così importante.
    Quello che invece diventa interessante è il fatto che oggi è possibile contemporaneamente avere alcune tecnologie che diventino degli standard mondiali utilizzati praticamente da tutti, unitamente a tecnologie proprietarie che comunque ottengano il fattore di scala necessarie per mantenerle competitive con i cosiddetti standard industriali.

    Un altro errore che trovo spesso in molti commenti e valutazioni è una sorta di “occidente centricità” delle tecnologie.
    Questo vuol dire che si è una tecnologia non è diffusa negli Stati Uniti o in Europa ad essere buoni o in alcuni casi per molte persone in Italia, allora non ha alcuna speranza di aver successo e sarà un flop Per tutti.

    Il caso NFC in questo è emblematico. NFC (Near Field Communication) è una tecnologia che permette di gestire tra le varie cose anche i pagamenti elettronici con il vostro cellulare liberandovi dalla schiavitù delle carte di credito o del contante.

    Detto così sembra un eldorado, ma non lo è soprattutto per la scarsa diffusione della tecnologia. Questo è uno dei motivi per cui Apple, fino ad ora, si è tenuta lontana da questo mondo. Ora le cose potrebbero cambiare, perché sembra stia siglando l’accordo con l’operatore China Unicom. Questo accordo aprirebbe ha detto la possibilità di integrarsi con il sistema di pagamento utilizzato da quest’operatore che ha già una base di installato notevole. A quel punto cambiando le fasi di ragionamento potrebbe cambiare anche il risultato finale.

    Una tecnologia infatti ha senso se si può avere contemporaneamente o una base di utenti elevata o può crescere molto molto velocemente o infine se permette di disporre di differenze rilevanti rispetto ai competitor.

    Occorre riflettere sempre su opportunità, rischi e scelte strategiche di ogni nuova tecnologia per non trasformarsi in fan ciechi alla realtà.

    Antonio Capaldo – CEO BuyDifferent

    BuyDifferent presenta il videocorso Final Cut Pro X 10.1

    Per la collana EspertoMac, BuyDifferent presenta il Videocorso su Final Cut Pro X Versione 10.1, il software di eccellenza Apple per l’editing video.

    Che cosa imparerai?

    Grazie all’esperto Gian Guido Zurli, sarai in grado di:

    • Conoscere e personalizzare l’interfaccia grafica;
    • Passare velocemente da una TimeLine a un’altra aperta;
    • Ingrandire e ridurre la TimeLine;
    • Effettuare editing sulla TimeLine;
    • Personalizzare l’Events Browser;
    • Le titolazioni;
    • Stabilizzare le clip mosse;
    • Usare gli strumenti Range; Blade; Zoom e Hand;
    • Modificare la velocità di un clip;
    • Applicare filtri audio e video;

    E molto altro ancora!
    Il webinar ha una durata complessiva di circa 3 ore.

    Video in qualità HD, risoluzione 1280 x 720.

    Quanto vale il tuo iPhone o iPad usato?

    Se vuoi vendere il tuo iPhone o iPad usato, BuyDifferent è lo store che fa per te.

    Per quale ragione?

    Ottieni la valutazione del tuo iDevice online. La nostra pagina ti aiuta con estrema facilità nella valutazione del tuo dispositivo mobile;

    Noi ritiriamo gratis il tuo dispositivo. Un nostro operatore ti contatterà per decidere con te il ritiro tramite Corriere Assicurato;

    Entro 7 giorni ottieni il pagamento in denaro. Verifichiamo il tuo dispositivo e provvediamo al pagamento tramite bonifico bancario o vaglia.

    Hai dei dubbi? Leggi quello che dicono gli utenti che hanno usato il nostro servizio. E se hai dei dubbi, puoi contattarci!