OS X Mavericks – Ortografia e grammatica

Quando produci testo, può essere utile sottoporlo al vaglio dell’ortografia e grammatica, la funzione disponibile nelle applicazioni di videoscrittura.

Basta spostarsi nella barra dei menu di TextEdit (o di Pages), e scegliere Composizione > Ortografia e grammatica > Mostra ortografia e grammatica. Apparirà una finestra con i suggerimenti per la parola evidenziata.

mavericks os x ortografia e grammatica

Di solito questo è il sistema che si usa quando si è terminato di redigere un documento.

Un altro modo per avere a disposizione questa funzione è spostarsi nella barra dei menu Composizione > Ortografia e grammatica > Controlla ortografia mentre scrivo.

Le parole errate, o che il dizionario di OS X Mavericks ritiene errate, saranno sottolineate o di rosso o di verde. Col rosso sono segnalati gli errori di ortografia, col verde quelli di grammatica.

Altra possibilità: correggere automaticamente l’ortografia. Il percorso è sempre lo stesso: Composizione >Ortografia e grammatica > Correggi automaticamente l’ortografia.

[Marco Freccero, EspertoMac BuyDifferent]

Acquista il videocorso: OS X Mavericks Base

OS X Mavericks – Le lettere accentate

Forse vale la pena ricordare che per inserire la vocale “e” accentata, maiuscola, in OS X è sufficiente premere il tasto Maiuscole, e la vocale “e”, per veder apparire un pannello con una serie di “alternative”.

os x mavericks vocali accentate

A questo punto, basterà digitare il numero per inserire nel testo la vocale corrispondente. Superfluo aggiungere che funziona anche con le altre vocali. E pure con quelle minuscole: basta premere e tenere premuto per qualche istante, senza sollevare il dito dal tasto.

os x mavericks - vocali accentate minuscole

Il “trucco” funziona anche con le consonanti.

os x mavericks consonanti speciali

[Marco Freccero, EspertoMac BuyDifferent]

Acquista il videocorso: OS X Mavericks Base

OS X Mavericks – il Magic Mouse

All’interno delle Preferenze di Sistema, esiste il pannello dedicato al Magic Mouse. Qui potrai personalizzare il comportamento di questa periferica.

os x mavericks magic mouse

Troverai un paio di pannelli con tanto di video che illustreranno il funzionamento del mouse. Basta mettere o togliere il segno di spunta per attivare o disattivare.
Scorri sulle opzioni e si avvierà il video per illustrare il funzionamento di quella particolare opzione.

È qui che puoi attivare o disattivare il clic secondario, e decidere se debba funzionare sul lato destro, oppure sinistro.

Nel pannello “Altre azioni” potrai anche attivare l’opzione per lo scorrimento tra le pagine, o tra le app a tutto schermo.

[Marco Freccero, EspertoMac BuyDifferent]

Acquista il videocorso: OS X Mavericks Base

OS X Mavericks – gli aggiornamenti del sistema operativo

Lancia le Preferenze di Sistema e spostati nella sezione App Store.

Qui tra le diverse opzioni disponibili, troverai: “Scarica gli aggiornamenti disponibili in background”. Significa che prima di procedere all’installazione, il sistema operativo chiederà il permesso di installarli.

L’opzione successiva: “Installa aggiornamenti App” provvede all’installazione senza chiederti alcun permesso.

Lascia il segno di spunta a “Installa i file dei dati di sistema e gli aggiornamenti di sicurezza”.

Se metti il segno all’opzione “Scarica automaticamente le app acquistate su altri Mac”, permetterai di scaricare le applicazioni acquistate su un Mac, anche su altri computer Mac purché sia utilizzato il medesimo account iCloud.

preferenze app store

[Marco Freccero, EspertoMac BuyDifferent]

Acquista il videocorso: OS X Mavericks Base.

OS X Mavericks – il Mac App Store

Se acquisti un’applicazione sul Mac App Store, potrai sempre ri-scaricarla tutte le volte che desideri. Anche se l’hai eliminata dal tuo Mac. Devi solo spostarti nella sezione “Acquistate” del Mac App Store per conoscere l’elenco delle applicazioni che hai acquistato.

os x mavericks - immagine mac app store

Accanto al nome di ciascuna applicazione, un pulsante: “Installata” indica che l’applicazione è installata sul tuo Mac. Quello “Installa” indica che non è presente sul tuo computer.

Puoi nascondere certi acquisti: premi il tasto destro del mouse accanto al nome dell’applicazione e comparirà il comando “Nascondi Acquisto”.

os x mavericks immagine nascondi acquisti

Per rendere di nuovo visibile un ‘applicazione nascosta, lancia iTunes, premi “Account” sotto la sezione “Link veloci”, inserisci Apple ID e password e una volta dentro, troverai la sezione “iTunes nella nuvola”.

Qui troverai “Acquisti nascosti”. Clicca e procedi.

os x mavericks - immagine acquisti nella nuvola itunes

[Marco Freccero, EspertoMac BuyDifferent]

Acquista il videocorso: OS X Mavericks Base.

OS X Mavericks – Dentro il Mac App Store

All’interno della cartella Applicazioni, e probabilmente anche nel Dock, hai l’icona del Mac App Store. È questa l’applicazione grazie alla quale acquisti e scarichi software per il tuo Mac direttamente dal negozio online di Apple. È sufficiente digitare Apple ID e password, e possedere una carta di credito (o una ricaricabile), per scaricare quello che serve. Dai giochi alle applicazioni per la produttività, alle utility e a tanto altro ancora.

finestra mac app store

Nella parte superiore, le diverse categorie disponibili, alle quali accedere con un clic.

barra mac app store

Ed è ancora il Mac App Store che si incarica di tenere aggiornati i software che hai acquistato qui. Non solo.
Apple usa questa applicazione per rendere disponibili gli aggiornamenti dei propri software, e anche quelli relativi al sistema operativo.

[Marco Freccero, EspertoMac BuyDifferent]

Acquista il videocorso: OS X Mavericks Base.

BuyDifferent presenta l’ebook iPhoto ’13

Il nostro EspertoMac Gian Guido Zurli ha scritto l’ebook iPhoto ’13, dedicato alla versione più recente dell’applicazione iPhoto.

Gian Guido Zurli è un affermato filmaker, editor e fotografo. Lavora prevalentemente nell’ambito del video e della fotografia di architettura e industriale, e nelle produzioni video per la TV e il web. Organizza corsi di formazione su piattaforma Apple per Photoshop, DaVinci Resolve, Final Cut Pro X, Motion, Premiere Pro e Lightroom. È autore di manuali su Final Cut Pro X e Motion.

Questo snello libro elettronico è la lettura ideale per chi vuole avvicinarsi all’uso di questa applicazione dedicata al trattamento delle immagini. Scritta con un linguaggio semplice, lontano da tecnicismi, permette a chiunque di impadronirsi di iPhoto ’13 in poco tempo.

Questo libro elettronico, privo di DRM, è di 30 pagine e grazie a esso imparerai a:

  • Muoverti con agio all’interno dell’interfaccia grafica
  • Conoscere e capire la differenza tra Eventi e librerie
  • Come importare immagini all’interno di iPhoto
  • Cosa sono le immagini RAW
  • Come effettuare l’editing delle foto
  • Come modificare l’aspetto delle immagini
  • Impara a usare gli strumenti Raddrizza, Ritaglio, Rotazione
  • Conosci lo strumento Migliora (bacchetta magica)
  • Rimozione occhi rossi
  • Come usare in maniera efficace lo strumento Ritocca (per eliminare le macchie di polvere)
  • La scheda Effetti
  • La scheda Regola
Dopo aver acquistato la tua copia dell’e-book, potrai scaricarlo sul disco rigido del tuo Mac dall’Area Personale.

Un Mac nuovo a meno di 400 euro?

Secondo un sondaggio di BuyDifferent, gli utenti Mac possono ottenere le performance ricercate in un Mac nuovo semplicemente potenziando la propria macchina con le giuste espansioni.


Con una strong>spesa media di circa 338 euro
, infatti, 166 clienti BD su 200 intervistati hanno dichiarato di avere ottenuto, con il nostro aiuto, performance paragonabili all’acquisto di un nuovo Mac.

Un Mac può avere una vita utile lunga almeno il doppio di quello che pensi.
Perché spendere migliaia di euro per cambiare macchina quando con una spesa di poche centinaia di euro puoi rendere competitivo il tuo Mac in termini di performance?

La sostituzione della batteria del tuo portatile dopo 2-3 anni, ad esempio, ne riporta immediatamente l’autonomia alla durata originaria. Un incremento di memoria RAM ti consente di far girare in modo più fluido Mavericks (o precedenti) e di tenere aperte quelle 10-15 App che utilizzi più spesso, consentendoti di passare dall’una all’altra senza frustanti attese.

L’upgrade del tuo attuale Hard Disk con un disco a stato solido, ossia un SSD, ti permette di avere performance migliori fino al +300%: immagina cosa significa lavorare su Final Cut Pro X con una velocità 3 volte superiore rispetto a quella di adesso oppure avviare il tuo iMac nel giro di secondi e non di interminabili minuti. Quanta produttività guadagni a fine mese?

Inoltre, grazie al nuovo strumento Upgrade Assistant non puoi sbagliare! Con soli 3 click ti vengono mostrate le espansioni specifiche per il tuo modello di Mac. Lo trovi comodamente in ogni pagina di BuyDifferent, sempre in alto a destra.

sito buydifferent

Con BuyDifferent sei in ottime mani!

OS X Mavericks – Trucchi del Dock

A proposito del Dock, ricorda che:

  • Se trascini un documento di testo sull’icona di Mail, e l’applicazione è chiusa, la lancerai e il file risulterà già allegato al nuovo messaggio. Se lo trascini su TextEdit o Pages, anche in questo caso aprirai l’applicazione e potrai leggere e modificare il documento;
  • Se la Scrivania è piena di finestre aperte, premi i tasti Comando-Opzione e clicca nel Dock l’icona dell’applicazione che vuoi invece mantenere visibile. Tutte le altre finestre aperte si nasconderanno;
  • Se invece premi il tasto Opzione e clicchi l’icona dell’applicazione nel Dock, nasconderai la finestra di quella sola applicazione.

[Marco Freccero, EspertoMac BuyDifferent]

Acquista il videocorso: OS X Mavericks Base.

Scopriamo OS X Mavericks – il Dock /2

Per lanciare un’applicazione presente nel Dock, basta un clic su di essa. Se desideri che un’applicazione, che non fa ancora parte del Dock (ma la usi frequentemente), sia inserita in esso, fai così. Dopo averla lanciata, premi il tasto destro del mouse su di essa. E scegli il comando: Mantieni nel Dock.

os x mavericks mantieni nel dock

Cambi idea? Premi ancora il tasto destro del mouse e scegli: Rimuovi dal Dock.

os x mavericks rimuovi dal dock

Se trascini orizzontalmente l’icona di un’applicazione, puoi cambiarne la posizione nel Dock. E se la trascini fuori da esso, e rilasci quando compare la nuvoletta, l’avrai rimossa dal Dock. Ma non l’avrai disinstallata!

[Marco Freccero, EspertoMac BuyDifferent]

Acquista il videocorso: OS X Mavericks Base.