BuyDifferent presenta il videocorso dedicato a OS X El Capitan

L’offerta formativa di BuyDifferent si arricchisce con un nuovo videocorso dedicato a OS X “El Capitan”.

Il video in qualità HD, della durata di un’ora, si concentra esclusivamente sulla novità dell’ultimo sistema operativo rilasciato da Apple.
Al suo interno troverai:

  • Le novità di Safari, Mappe, Spotlight e Mail
  • L’applicazione Note – Cosa è cambiato
  • Utility Disco
  • Split View
  • Mission Control
  • Riabilitare il trascinamento del TrackPad con 3 dita
  • Novità del Cestino
  • Come attivare la funzione È ora di uscire
  • Che c’è di nuovo nella funzione Reader

BuyDifferent offre inoltre una sezione dedicata solo alla formazione degli utenti Mac, con una completa offerta di videocorsi dedicati alla fotografia, alla musica, ai video. Il tutto prodotto da docenti preparati e qualificati. E a un prezzo decisamente interessante!

Cerchi un iPad Pro usato? Lo trovi su BuyDifferent

Se cerchi un iPad Pro usato, allora vieni su BuyDifferent.
Perché su BuyDifferent il funzionamento di ogni dispositivo usato è garantito da oltre 30 rigorosi test.
E hai 14 giorni di tempo per ripensarci e restituirlo, senza costi.

ipad pro usato

Non solo: BuyDifferent estende la garanzia a 12 mesi.

Se invece sei a caccia di iPad usati, ricorda che BuyDifferent ha una sezione che accoglie i tablet di Apple, dall’iPad 1 sino al più recente dispositivo. Tutti garantiti.

ipad mini 2 BuyDifferent

Inoltre: conosci la sezione dedicata agli iPhone usati? Sugli iPhone di oltre 12 mesi, BuyDifferent monta una batteria nuova. Perché l’usato deve essere di qualità. Questa è la nostra filosofia: la filosofia della qualità BuyDifferent.

Forzare velocemente l’uscita di un’app

Quando un’applicazione di OS X non risponde più ai nostri comandi, si è bloccata insomma, sappiamo che occorre ricorrere all’uscita forzata. Basta usate la scorciatoia da tastiera Cmd-Alt-Esc per vedere comparire la finestra.

uscita forzata applicazioni

Al suo interno, l’elenco delle app in uso: è sufficiente selezionare quella ribelle (il cui nome sarà in rosso), e poi premere “Uscita forzata”.

Tuttavia, se premi Cmd-Maiuscolo-Alt-Esc eseguirai l’uscita dell’applicazione in uso senza vedere apparire la finestra “Forza chiusura applicazioni”.

Scarica gratis l’ebook: “Le migliori 50 app per Mac”.

Archiviare le mail in formato PDF

Forse pochi sanno, o ricordano, che l’applicazione Mail di OS X permette di esportare come PDF le proprie mail. Ed è facilissimo.
Una volta che le mail sono state selezionate, è sufficiente andare nella barra dei menu dell’applicazione e in “File” scegliere il comando “Esporta come PDF”. Nient’altro.

esporta mail come pdf

È meglio creare una cartella che contenga, nel titolo, il mese o l’anno al quale quella corrispondenza si riferisce, e quindi decidere dove salvarla.

Dai un’occhiata alla sezione dei Mac usati presente su BuyDifferent. Ogni computer è sottoposto a 42 test per garantirne il funzionamento. E la garanzia di BuyDifferent è di 12 mesi.

Creare una scorciatoia per Emoji e simboli

Nella barra dei menu del Finder di OS X, all’interno del comando Modifica, è presente la voce Emoji e simboli. Il suo utilizzo è ovvio: inserire simboli e faccine. Ha la sua scorciatoia da tastiera, ma non è molto pratica.
Esiste il modo per modificarla? Ma certo!

emoji e simboli os x

Lancia le Preferenze di Sistema e premi su “Tastiera”. Entra nella sezione chiamata “Abbreviazioni”.
Nella colonna laterale sinistra, seleziona “Abbreviazioni app”.

Acquista l’ebook: “El Capitan: la Guida completa”.

A questo punto, premi il tasto “+”: scenderà una finestra. Qui devi selezionare, nel menu a discesa in alto, la voce “Tutte le applicazioni”. Nel campo di testo seguente digita il nome esatto del comando, vale a dire “Emoji e Simboli” (senza le virgolette!).

Nel campo di testo successivo, quello che dice “Abbreviazione da tastiera”, inserisci l’abbreviazione di tua scelta. Infine, premi il pulsante “Aggiungi”. Fatto!

nuova abbreviazione da tastiera

Come creare un gruppo in locale all’interno dell’app Contatti?

Esiste un modo per creare, all’interno dell’app Contatti di OS X, un gruppo in locale?
Certo!

Quando si crea un gruppo nell’applicazione di OS X chiamata “Contatti”, che cosa succede? Che questo nuovo gruppo viene sincronizzato con iCloud, in modo che tutti i nostri dispositivi (iPhone o iPad), possano riceverlo e mantenerlo sincronizzato, in caso di modifiche o cancellazioni.

Scarica gratis l’ebook: “Le migliori 50 app per Mac”.

Se si desidera creare un gruppo in locale (non sincronizzato con iCloud quindi, e i motivi possono essere i più diversi), ecco come fare.

Lancia l’applicazione Contatti, poi entra nelle sue preferenze (con la scorciatoia da tastiera Cmd-,). Entra nel pannello “Account” e qui togli il segno di spunta alla voce “Abilita questo account”.

abilita account icloud

A questo punto crea il tuo gruppo.

Infine riattiva l’account iCloud. Nient’altro. Questo gruppo in locale non sarà sincronizzato tramite iCloud con gli altri dispositivi che possiedi.

iOS 9: chiedere gli orari di apertura a Siri

L’assistente vocale Siri migliora di versione in versione. Sono diversi i suoi punti di forza, e a volte poco conosciuti.

Scarica gratis l’ebook: “Le migliori 50 app per iPhone”.

Per esempio, è possibile chiedere a Siri quali sono gli orari di apertura di un ristorante. Ed evitare così di dover ricorrere a una ricerca con Spotlight.

schermata siri

Non solo ristoranti, però. Siri può essere utile per sapere gli orari di un negozio, di un centro commerciale.

siri schermata

L’assistente vocale, scorrendo verso il basso il risultato, mostrerà anche una mappa con altre informazioni relative all’indirizzo della struttura, e la distanza approssimativa dal luogo dove ci troviamo.

Acquista l’ebook: “iOS 9 La guida completa”.

A volte, Siri non è in grado di servire l’utente solo perché non scova le informazioni sull’orario, ma non dipende certo da lui; altrimenti il suo funzionamento è utile e preciso.

iOS 9: eliminare le Notizie dalla schermata di Spotlight

Quando su iOS 9 si scorre da sinistra verso destra la schermata Home, ci si ritrova con una serie di categorie il cui fine è aiutare l’utente.
In alto, i contatti con i quali si è stati in contatto di recente; poi le applicazioni usate più spesso. E la categoria delle Notizie, selezionate in base soprattutto alla loro popolarità su Twitter.
È possibile eliminare le Notizie dalla schermata di Spotlight. Come fare?

schermata spotlight

Occorre spostarsi nelle Impostazioni > Generali > Ricerca Spotlight. Scorri in basso e quando trovi la voce “Suggerimenti Spotlight”, disattivila. Non vedrai più le Notizie.

Scarica gratis l’ebook: “Le migliori 50 app per iPhone”.

Tuttavia, c’è una controindicazione. Disattivando questa voce, perderai anche i suggerimenti di Spotlight a proposito dei siti, per esempio. A te scegliere e decidere come meglio fare!

Cerchi un iPhone usato e garantito? Trovalo su BuyDifferent!

Trovare la cronologia delle app installate sul proprio Mac

Può essere utile sapere se sul proprio Mac è stato installato una certa applicazione, e quando.
Il sistema operativo permette di trovare la cronologia di tutte le app installate sul proprio Mac. Allora andiamo a vedere come fare.
Ed è più semplice di quanto si creda!

Scarica gratis l’ebook: “Le migliori 50 app per Mac”.

Premi il tasto Alt sulla tastiera del tuo Mac, e sposta il mouse sul menu Apple, in alto a sinistra sullo schermo del tuo computer. In questa maniera la voce “Informazioni su questo Mac” diventerà “Informazioni di sistema”. Seleziona la voce e aprirai questa app.

Nella colonna laterale devi solo scovare la voce “Installazioni” (dentro la sezione “Software”). Qui troverai: i nomi dei software installati; la versione; la sorgente (vale a dire: da dove proviene: Apple, Mac App Store, terze parti); e la data di installazione.

informazioni di sistema

Conosci la collana EspertoMac di BuyDifferent? Una serie di videocorsi realizzati da esperti Mac sui software più popolari presenti sulla piattaforma Apple.
A un prezzo che ti sorprenderà!

Impostare un’immagine come pagina iniziale di Safari

È possibile impostare un’immagine come pagina iniziale di Safari?
La risposta è sì.
Sappiamo che di solito si preferisce utilizzare questa funzione per le pagine Web, ma in realtà è possibile inserire una foto.
Come? È facilissimo.

Scarica gratis l’ebook: “iCloud 2015”.

Lancia le preferenze di Safari con la scorciatoia da tastiera Cmd-, (sì, è proprio una virgola). Poi, vai nel pannello Generali. A questo punto trascina l’immagine che desideri nel campo di testo accanto alla voce “Pagina iniziale”, e poi rilasciala.

preferenze safari

Non c’è da fare altro. Quando si aprirà un nuovo pannello, o una nuova finestra, secondo le impostazioni scelte nei due menu a discesa che si vedono sopra, Safari mostrerà l’immagine prescelta.

safari pagina iniziale

Semplice, vero?