Niente più RAID con OS X El Capitan

OS X El Capitan ha, tra le diverse novità, messo mano anche all’applicazione “Utility Disco”. Si tratta, come si capisce a una prima occhiata, di un rifacimento estetico, ma non solo.

utility disco El Capitan

Se tutto questo ha avuto come scopo quello di svecchiare l’interfaccia e di renderla più semplice e intuitiva, dall’altro lato ha pure comportato l’addio alla funzione RAID (acronimo per Redundant Array of Indipendent Disk: vale a dire Insieme Ridondante di Dischi Indipendenti). Certo: non era una delle più usate, anzi.

Si tratta di una tecnica che permette di mettere assieme diversi dischi rigidi, come se fossero uno solo. I dati sono così suddivisi su diversi dischi in modo da migliorare sia le prestazioni, che la loro sicurezza.

La vecchia versione di Utility Disco permetteva di creare RAID 0 con striping: le prestazioni miglioravano notevolmente grazie al fatto che i dischi erano “associati”, ma niente protezione. Se un disco duro collassava, i suoi dati andavano persi.
Ma permetteva pure di creare RAID 1 con mirroring: ogni disco contiene i dati di ogni altro disco (spiegato un po’ alla carlona). Ottimo se si desidera la massima protezione, ma per quanto riguarda le prestazioni… Esatto, non c’è da attendersi un bel nulla.

Esiste una soluzione? Certo, ma a pagamento. Si chiama SoftRAID, ed è possibile scaricarne una versione dimostrativa dalla durata di 30 giorni.
app soft raid

[Marco Freccero, EspertoMac BuyDifferent]


Scarica gratis l’ebook “iCloud 2015”. Per sapere tutto sul servizio cloud di Apple!

Un pensiero riguardo “Niente più RAID con OS X El Capitan”

  1. Esiste la soluzione di riportare su El Capitan disk utility di Yosemite, quello che serve è un backup con time machine . Basta ripristinare la
    Vecchia app su desktop e rinominarla poi bisogna cambiare un valore esadecimale e walà la vecchia app funziona e anche la funzione raid 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *